La POSsibilità di rivoluzionare l’editoria

 In Tips & Tricks

 

bozze_editingSe sei uno scrittore emergente – comunque non ancora un best seller, ci siamo intesi, su – e pensi di possedere una buona dose di talento, saprai benissimo – per averci sbattuto la testa, non perché sei anche mago – che il mondo dell’editoria tradizionale difficilmente spalanca porte a chi bussa, sempre che non si tratti di autori di fama, di mezze garanzie. Atteggiamento comprensibile da parte dell’editore, per carità. Investimenti e spese sono tanti, forse troppi, e il tempo delle scommesse sulla fiducia sembra finito un po’ ovunque.

Ma questo può scoraggiare, e lo sappiamo tutti… Così si finisce per accettare proposte editoriali che lascino almeno una bozza di sorriso su entrambe le bocche. Compromessi non sempre troppo vantaggiosi, comunque pur sempre compromessi, per dire.

POS è l’opportunità che può rompere definitivamente questo equilibrio sbilenco.  Print On Sale è una POSsibilità, una vera possibilità in un mondo, quello dell’editoria, che si sta finalmente evolvendo. Ed era ora!

 

pos-logoStreetLib offre tale servizio a chiunque intenda pubblicare un’opera. Si tratta di uno strumento semplice, intuitivo e completo per produrre il proprio libro e metterlo in vendita in rete, sulle piattaforme di distribuzione internazionali. Un libro di carta oltreché digitale, con la sua bella copertina rigida e l’inconfopos-logondibile profumo anche per i nostalgici di scontrini o cartoline usati come segnalibro. Con POS la pubblicazione diventa disponibile per lettori e librai di tutto il mondo. Perché la copia è stampata immediatamente, su richiesta o meglio, nel momento esatto in cui viene venduta al suo lettore. Niente magazzino, niente invenduto da smaltire, e forse – ce lo auguriamo tutti –  niente compromessi. E da nessuna delle parti in gioco. L’unico investimento sarà, vivaddio, il talento intriso di sudore, passione e creatività dell’autore. Talento e creatività, semplice!

POS_Dashboard

E l’editore cosa c’entra, dirai. Quali sarebbero i suoi vantaggi? Direi infiniti, perché l’editore ha la POSsibilità di leggere e valutare un manoscritto pensando solo alla cifra artistica di ciò che gli è stato sottoposto. Non sarà più condizionato dalla zavorra del dubbio sull’inevitabile investimento economico che avrebbe dovuto affrontare senza certezza di profitto, sebbene sapesse e sentisse che quell’opera appena letta con piacere era davvero valida.

E quanto costa questa rivoluzionaria POSsibilità? Sentiamo… Beh, quasi niente. 40 euro una tantum. Una volta sola, sì, hai letto e capito bene. Se non è niente, si avvicina. Un colpo di cancellino a proposte di pubblicazione a centinaia o migliaia di euro. Il costo tecnico di revisione dell’impaginato e del controllo delle informazioni commerciali. 40 euro, l’equivalente di una serata in pizzeria, magari autore ed editore.

Semplice, guarda qui!

Ma voglio salutarti con un’anticipazione… Le vere conquiste si evolvono, raggiungono e inseguono il futuro, di continuo. Non a caso sta per esordire una nuova versione del nostro pionieristico strumento. Il nuovo POS sarà più semplice da gestire, i processi molto meno soggetti a (fisiologici) errori e le connessioni con Amazon e tutti i negozi del mondo ancora più immediate e soddisfacenti. E mentre la nostra squadra di tecnici esperti è al lavoro per migliorarlo, spero di averti dato una mano a capire come POS rappresenti davvero una rivoluzione nel mondo dell’editoria.

Il resto è nelle mani del talento (autore) e della lungimiranza (editore). Che poi, tre quarti della vita sta nascosta lì. Dicono.

Recommended Posts
Showing 3 comments

Leave a Comment