Stories: Roberto De Giorgi e la sua esperienza con StreetLib

 In StreetLibers community

Roberto De Giorgi ha autopubblicato via StreetLib decine di ebook tra cui L’Archeologo di Dio. L’articolo che segue è stato scritto liberamente dall’autore per testimoniare la sua esperienza da selfpublisher e l’incontro con StreetLib Selfpublish.
Grazie per il tuo contributo, Roberto!

roberto de giorgiLa mia storia con StreetLib nasce dal rapporto editoriale che ho avuto come co-editore di Spazio Agora e STEALTH (adesso StreetLib Publish), la piattaforma per la diffusione editoriale.

StreetLib mi ha subito coinvolto per la sua efficienza e velocità di pubblicazione e per le attività collaterali messe in campo per sviluppare un settore nascente in Italia. Rispetto ad altre piattaforme la vedo più interattiva, coinvolgente.

Il libro, cui tengo di più, è L’Archeologo di Dio, un romanzo che racconta la vita di un immaginario archeologo americano dal 1925 fino alla fine del secolo scorso. Una saga che nasce dalla scoperta, in soffitta, di un quaderno di appunti giovanile di una decina di pagine.

Mi ha intrigato scandagliare quelle righe rigorosamente scritte a penna, come se contenessero un messaggio per l’età adulta ed ho sviluppato il racconto, anzi tre racconti, mentre con StreetLib ho raccolto in un unico libro.

L’altro libro a cui tengo è: Dottore mi si è precarizzata la vita una sorta di biografia degli ultimi anni di un formatore professionale che scandagliando nel precariato dei propri allievi scopre di essere lui stesso un precario e si rivolge ad uno strizzacervelli.

La mia scrittura è in prevalenza autobiografica, per la complessità della mia vita, che già scorrendo i vari mestieri fatti, dopo un’università lasciata al primo anno, tanto teatro, associazionismo culturale, politica, sindacato, formatore, giornalismo e da quest’ultimo trampolino la scrittura che diventa più presente ed esigente.

Sono stato tra i fondatori della Legambiente e per questo sono rimasto ecologista ed ho la bancarella in StreetLib ma anche nella formazione mi è piaciuto scrivere i resoconti in Una Storia invisibile dove racconto di donne licenziate in un piccolo paese del Sud che trovano lavoro in un corso di formazione in cui ero tutor e tuttofare, e poi nel lavoro che cambia un racconto della mia esperienza come formatore tra i disoccupati di Napoli, Foggia e Taranto.

Della mia esperienza nel sindacato il primo libro è Cira e le altre un romanzo preso dalla vita reale, una vicenda di stupro nelle campagne epilogo di un coinvolgimento nel racket dei caporali.

In conclusione penso di continuare il mio rapporto con StreetLib sempre allineato alle iniziative cui darò uno sguardo anche non appena riprenderà il mio giornale online affossato dai terroristi dell’Isis…. meglio non chiudere su di loro, pensiamo al libero scrivere che è un mio motto personale che ben risponde al self publishing.

Roberto De Giorgi per la lettura indie

Vuoi inviarci la tua Story?
  • Racconta la tua esperienza con la scrittura, il self publishing e StreetLib in un testo compreso tra i 1500 e i 3000 caratteri
  • Allega la tua foto o un’immagine che ti rappresenti (larghezza min 300 px)
  • Includi tutti il link al tuo sito web e i tuoi contatti social
  • Allega lo shortcode generato via Sell per inserire il widget con i tuoi libri all’interno della Story (maggiori dettagli qui)
  • Spedisci all’indirizzo stories@streetlib.com
  • NB. Tutte le storie vengono pubblicate seguendo l’ordine di ricezione. Ti chiediamo quindi solo un po’ di pazienza, perché i contributi che riceviamo sono davvero tanti!

    L’archivio completo delle StreetLib Stories lo trovi qui.

Recommended Posts

Leave a Comment