StreetLib on Crowdfunding: aiuta Mara a tradurre il suo Beautiful Face!

 In StreetLibers community

StreetLib on Crowdfunding è lo spazio dedicato al crowdfunding per l’editoria, precisamente alle campagne di raccolta fondi avviate degli utenti della nostra community all’interno del network StreetLib sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

Il nostro intento è quello di contribuire a dare visibilità ai vostri progetti, dando voce alle vostre esperienze nel mondo editoriale, raccontandovi e raccontando il vostro sogno di realizzare qualcosa di bello e di importante.

Questa settimana è il turno di Mara B. Gori che ha autopubblicato via StreetLib l’ebook Beautiful Face. La Saga e che ha deciso di affidare al crowdfunding il suo progetto di traduzione in inglese e spagnolo.

Mara B. Gori - Beautiful FaceMara è una pazza, che superata l’età delle pazzie ha deciso anche di mettersi a scrivere dopo una vita passata a disegnare. Un altro modo di esprimersi, un altro modo per nascondersi, un altro modo per amare chi mi ama.
Per il resto… sono una normale ragazza romana che ama alla follia il marito e la cagnolina e, quando non lavora come una pazza, scrive, disegna, cucina come una pazza.

 

Parlaci brevemente della tua campagna. Quale l’obiettivo?

 

L’obiettivo della mia campagna è trovare i fondi necessari per la traduzione professionale in inglese e, se i fondi raccolti lo permettono, anche spagnolo, della mia opera Beautiful Face Saga: un corposo ebook contenente i primi tre romanzi di una saga romance young adult che attualmente pubblico con StreetLib.

 

Quali motivazioni ti hanno portato alla scelta del crowdfunding?

 

Il crowdfunding mi è sembrato un modo innovativo di cercare sostegno agli aspetti più onerosi del selfpublishing.

La traduzione professionale, ma a volte anche quella non professionale, è offerta a prezzi poco sostenibili per un selfpublisher, specialmente per una nuova opera da proporre sul mercato online a prezzi molto ridotti, se non gratuitamente (come anche io faccio) per favorirne la diffusione.

In quest’ottica la scelta del metodo “Raccogli tutto” mi è sembrato un buon punto di partenza per cercare di cumulare un budget definito da accantonare per questo progetto. Il sostenitore inoltre potrà divenire, se non lo è già, un lettore della saga attraverso il meccanismo delle ricompense, avendo un riscontro immediato del suo impegno ma, soprattutto, un concreto ringraziamento per il suo apporto nel progetto.

 

Perché un lettore dovrebbe decidere di sostenere il tuo progetto?

 

Questo metodo di finanziamento stimola il contatto diretto dell’autore con il lettore appassionato delle sue opere e questo crea una sinergia di intenti che lega le due figure. Mi affascina poter parlare direttamente della passione, le motivazioni, le idee e le sensazioni che mi hanno portato a scrivere una determinata pagina, trama, personaggio, è un formidabile punto di confronto e fusione di percezioni di chi scrive e chi interpreta leggendo. E spero che il sostenitore della mia campagna, se non lo è già, diventi un lettore dei miei romanzi e mi dia la possibilità di esprimere questo tipo di conoscenza.

 

Quale (se a tuo avviso esiste) il legame/punto di contatto tra l’autopubblicazione e il crowdfunding?

 

Come accennato al punto precedente, secondo me, il crowdfunding rappresenta la comunità di intenti tra scrittore (selfpublisher) e lettore. Se si ama una storia, un mondo e i suoi abitanti, che prendono vita da un romanzo, e la si ama in due modi diversi ma uniti che sono quelli del creatore di quel mondo e chi si è appassionato a esso, penso che si voglia che questo cresca e prosperi.

Purtroppo nel caso dell’editoria autoprodotta il finanziamento del proprio lavoro avviene tutto con i solo mezzi dell’autore che il lettore già sovvenziona comprando le sue opere, ma spesso queste opere sono cedute, come detto, gratuitamente o a cifre irrisorie che non consentono un guadagno copia da riuscire a destinare per il miglioramento dell’offerta editoriale complessiva. Ci sono costi, come nel caso specifico la traduzione, che, offrendo un’opera gratuita, è impossibile ammortizzare.

Con l’impegno di eventuali sostenitori, spero lettori appassionati, un autore come me può ampliare, attraverso la traduzione, l’offerta nei mercati online non italiani che rappresentano la maggioranza del volume di diffusione del mercato ebook, permettendomi, con le mie sole forze, di continuare a offrire nuovi romanzi scaricabili gratuitamente e altri acquistabili per pochi spiccioli, diffondendo il mio lavoro per farlo crescere per me, che lo amo da autrice, e per chi lo ama da lettore.

Scopri ulteriori dettagli sul progetto di Mara e sostieni la sua campagna!

 

Mara B. Gori

Recommended Posts

Leave a Comment