Buchmesse ’15: quest’anno attenzione alla distribuzione digitale e ai nuovi canali

 In Notizie e Aggiornamenti

Si è conclusa da qualche giorni la 67esima edizione della Fiera del Libro di Francoforte, la più prestigiosa fiera del libro europea riservata esclusivamente agli operatori del settore: editori, agenti letterari e grandi distributori.

Marco CroellaPresenti quest’anno circa 7200 espositori per 104 Paesi, tra cui anche il nostro direttore generale Marco Croella che, tra le altre cose, il 15 ottobre è stato impegnato nella presentazione della nostra piattaforma in un panel dal titolo “StreetLib: the Digital Publishing Swiss Knife“.

La nostra azienda – e Marco Croella – sono ormai presenze abituali della Buchmesse, ragion per cui gli abbiamo chiesto di raccontarci in qualche battuta le sue impressioni sull’evento di quest’anno.

Ho trovato l’approccio generale alla pubblicazione in digitale molto diverso rispetto agli anni passati. Mentre in precedenza c’era maggiore attenzione sulla creazione degli ebook,  quest’anno il dibattito si è spostato verso la distribuzione e l’accesso ai mercati.

Di conseguenza, fanali puntati sui nuovi canali distributivi, sulle nuove iniziative (come l’approccio Tolino alla distribuzione via librerie fisiche) e, in generale, sui canali di accesso al mercato non anglofono cui, come sappiamo, StreetLib offre un accesso privilegiato grazie all’accordo con piattaforme come Casa del Libro o Bajalibros. In tal senso StreetLib, offrendo una rete di distribuzione 100% internazionale con l’accesso a librerie presenti praticamente in tutti i Paesi del mondo, si conferma sempre più la soluzione migliore per raggiungere un pubblico vasto, con un minimo sforzo.

Di seguito la presentazione “StreetLib: the Digital Publishing Swiss Knife”.

Il nostro direttore generale ha voluto documentare la Buchmesse anche dal punto di vista visivo, regalandoci qualche scatto direttamente da Francoforte, che trovate qui di seguito:

Recommended Posts

Leave a Comment